“Il polpo sta soffrendo” ma è un’animazione 3D

Recentemente è apparso un video affascinante su una pagina facebook  “Beauty of Photography” che ha subito catturato la mia attenzione. Nel video si vede un polpo sulla sabbia che sembra inseguire una palla blu e sembra tutto molto artistico e paradossale. La didascalia dice che il polpo starebbe giocando con la palla.

Non sono mancati i numerosi commenti, persone che dicono che il polpo starebbe soffrendo perché fuori dall’acqua e che il suo tentativo di raggiungere la palla sia solo un disperato sforzo di aggrapparsi a qualcosa per raggiungere il mare. Oppure persone che dicono che ai polpi piace il blu, che si sta divertendo eccetera.

Screen Shot 2018-06-04 at 21.49.29.png
“sembrerebbe che qualcuno abbia fatto un video carino. Il polpo si trova sulla sabbia immacolata, fuori dall’acqua, dove è stato messo senza ombra di dubbio. Immagino i suoi sforzi di trovare l’acqua e un posto dove nascondersi, questo è il motivo per cui si aggrappa alla palla, che è l’unica cosa attorno….Veramente crudele.”
Screen Shot 2018-06-04 at 21.44.30.png
“è veramente un video crudele. Hanno messo il polpo sulla sabbia asciutta. È visibilmente stressato, si può vedere dalla sua colorazione. Gli hanno dato una palla e lui cerca istintivamente di usarla come qualcosa per uscire dall’acqua ma le ventose non funzionano a causa della sabbia e la palla continua a rotolare”
Screen Shot 2018-06-04 at 22.02.02.png
“È stressato e ha bisogno di tornare nell’acqua. Sta cercando di usare la palla per rifugiarsi, nascondersi o per cercare aiuto. Penso che si mangeranno un polpo stressato.”

Alcuni utenti fanno notare che è una simulazione grafica prodotta da Thomas Marqué utilizzando un software per video in 3D chiamato Houdini FEM.  È possibile trovare un video di qualità migliore qui

Quando vedete dei video e delle immagini incredibili su internet, cercate sempre di capire da dove vengono e se sono veritiere. Alcune persone si arricchiscono grazie all’indignazione sfruttando l’emotività – leggi per esempio”Cammello riposa al sole. Animalisti: “Morto per il caldo” – A volte basta leggere i commenti perché ci possono essere persone che possono spendersi per documentare l’origine e le circostanze del video, se non vengono bannate. A volte, se le notizie diventano virali, è possibile trovare verifiche su Bufale un Tanto al Chilo, Il Blog di Davide PuenteBufale.net, Il Disinformatico e altri siti di smascheramento bufale.

 

 

 

Partecipa alla discussione:

Rispondi